Eleonora Lanzone Oro e argento con la Nazionale Italiana Fijlkam
09 novembre 2016 

All’ennesima convocazione con la Nazionale Italiana giovanile Fijlkam, Eleonora Lanzone ha risposto alla grande. Convocata sia per la gara a squadre che individuale per l’importante competizione internazionale Venice Cup, ha regalato all’Italia un Oro e un argento, contribuendo al risultato finale che ha visto l’Italia al primo posto davanti a Spagna, Lussemburgo, Repubblica Ceka, Inghilterra. La Nazionale italiana è giunta anche al primo posto per numero di medaglie vinte, con un totale tra Kata e Kumite di 11 ori , 3 argento e 5 bronzo. 
Un podio ulteriormente importante quello di Eleonora nella categoria individuale Yuniores femminile -53 kg., dove erano presenti tra l’altro la campionessa Europea e la Campionessa mondiale giunte rispettivamente al terzo e quinto posto.  Eleonora con questi due risultati di prestigio, ha ricevuto i complimenti da parte degli Allenatori federali e dal Presidente della commissione Attività giovanile Salvatore Nastro. 
La nostra portacolori sta attraversando un periodo di severi impegni tra ritiri e competizioni, che richiedono sforzi fisici non indifferenti con allenamenti mirati e trasferte che  Eleonora riesce a gestire con intelligenza e quindi senza tralasciare l’importante impegno della scuola. 
Eleonora non potrà partecipare ai prossimi Campionati Europei di Sofia in Bulgaria, in quanto compie il diciottesimo anno 6 giorni prima della data di inizio dei campionati. 
I responsabili della Squadra Nazionale sono oltremodo amareggiati, perdendo di fatto un’interprete principale nella categoria -53 kg. femminile.  Purtroppo la data, inizialmente prevista nella prima settimana di febbraio, è stata successivamente spostata al 17 di febbraio, mettendo fuori quota alcune atlete di sicuro interesse per la zona medaglia. Niente di male, aspettiamo Eleonora per i prossimi impegni, che sosterrà senza altro da protagonista nelle categorie internazionali U21.  Complimenti alla nostra forte Atleta per quello che ci ha regalato e che continua a regalarci






di Filippo