Campionato italiano juniores
12 MAGGIO 2018


Sono di scena al PalaPellicone a Ostia le finali del campionato italiano junior di Judo, appuntamento annuale di grande rilievo e trampolino di lancio per gli atleti che saranno i protagonisti del futuro. Il portacolori della società ginnastica bresciana “Forza e Costanza” è Giacomo Gamba, che combatte nella categoria al limite degli 81 chili. 
Giacomo al secondo anno della categoria si presenta alla fase finale dopo lo sfortunato epilogo del 2017 dove in semifinale si è dovuto ritirare a causa di un serio infortunio e si è visto sfumare la rincorsa a una medaglia. 
Ancora in ritardo di preparazione a causa degli strascichi dell’infortunio dello scorso anno l’atleta bresciano si presenta alle finali con poche gare di preparazione disputate ma con l’obiettivo di scalare il tabellone di gara e prendersi una medaglia.
La partenza è delle migliori, Giacomo risolve il primo incontro con il laziale De Simone grazie ad un ippon in meno di 20 secondi e con  il bergamasco Maino in poco più di un minuto sempre di ippon, approdando così ai quarti di finale dove di fronte a lui Tiziano Falcone, atleta romano con cui ha disputato in febbraio una finale non semplice al prestigioso trofeo “Alpe Adria”. 
Giacomo gestisce bene l’incontro, controllando gli attacchi iniziali del suo avversario e andando poi, dopo uno splendido attacco in piedi a concludere l’incontro a terra portando l’avversario ad arrendersi con una leva articolare.
L’atleta di “Forza e Costanza” approda così in semifinale contro il forte atleta friulano Bedel Kenny Komi, vicecampione europeo 2017, per quella che sembra una finale anticipata. L’incontro appare da subito tirato, con entrambi i ragazzi che cercano di avere la meglio per approdare in finale, dopo due minuti di incontro alla pari Giacomo riesce a marcare il primo punto del match e portandosi in vantaggio, a questo punto il friulano cerca di recuperare ma il nostro ragazzo regge il confronto, ma a meno di un minuto dalla fine Bedel riesce a sfruttare al meglio l’unico errore del nostro ragazzo e a vincere l’incontro. 
La delusione è tanta, l’incontro era tranquillamente alla portata di Giacomo, nonostante l’avversario fosse in una condizione di forma migliore, ma la delusione della finale per il primo secondo posto ha dato la giusta carica all’atleta di Forza e Costanza, che nella "finalina" per il terzo quinto posto domina l’incontro contro il lombardo Tosti, neutralizzando ogni tentativo di attacco dell’avversario e chiudendo con un waza ari una tiratissima finale.
Podio guadagnato, anche se sul terzo gradino, che per quello che si è visto in gara stava un po’ stretto al nostro giovane atleta, ma con la consapevolezza di tornare nel 2019 a giocarsi il titolo.

COMPLIMENTI!