Medaglia d’oro per Giacomo Gamba al 22° Trofeo Internazionale “Alpe Adria” 
30 gennaio 2017 
L’anno 2017 comincia con il consueto appuntamento del trofeo "Alpe Adria” il primo grand prix dell’anno e trofeo di grande importanza per le categorie cadetti e junior, con i più forti atleti italiani che si confrontano in vista della chiamata in nazionale.
Il livello è ulteriormente innalzato dalla consueta presenza di delegazioni provenienti da 17 paesi esteri e tra tutti dalla presenza della nazionale cadetta e junior dell’Azerbaijan, vincitrice della classifica finale per società.

In gara per Forza e Costanza nella categoria Junior (18-20 anni) Marco Rosi, nella categoria -73 kg e Giacomo Gamba nella categoria -81kg.

Giacomo Gamba è il primo dei due ragazzi a iniziare la gara. Giacomo rientra alle competizioni dopo 7 mesi, l’ultimo appuntamento è stato al campionato europeo cadetti di inizio luglio, in questi mesi giacomo ha cambiato categoria di peso, da -73kg a -81kg, e d’età, da cadetti (u18) a junior (u20), una condizione completamente nuova dunque per il nostro atleta.
Nonostante i cambiamenti Giacomo approccia la gara senza nessun timore reverenziale nei confronti degli avversari. 
L’atleta bresciano vince i primi due incontri senza troppe difficoltà e approda agli ottavi di finale contro il forte atleta azero Aghayev (terzo di giornata), l’incontro è perfetto, l’azero viene dominato sulle prese da Giacomo che riesce a chiudere l’incontro per Ippon dopo solo 2 minuti.
Dopo un inizio in cui si complica da solo la vita prendendo due sanzioni l’atleta della Forza e Costanza fa suoi anche i quarti di finale e approda in semifinale, di per se la gara era già ben oltre le aspettative iniziali, ma Giacomo non è sazio e domina anche la semifinale, se pur vincendo di misura l’atleta avversario non impensierisce minimamente il nostro ragazzo.
Finale, al primo torneo nella nuova categoria, è già un successo, di fronte un’altro azero, favorito nel pronostico, ma ancora una volta Giacomo non si fa intimorire e dopo solo un minuto proietta l’avversario marcando un vantaggio fondamentale, il resto dell’incontro è gestito perfettamente e il risultato è un convincente primo posto che proietta Giacomo ai vertici della sua categoria e manda un forte segnale agli avversari, puntando a confermarsi tra i protagonisti anche nella nazionale Junior

La gara di Marco Rosi si ferma al terzo turno, dopo due vittorie convincenti si vede costretto a lasciare il passo al forte atleta Tchintcharauli Jimi, terzo al termine della competizione. La nuova categoria e il sorteggio complicato hanno reso difficile il primo appuntamento dell’anno per l’atleta bresciano, che tenterà di raggiungere posizioni più consone a lui nel trofeo di fine febbraio a Genova

di Marco








I_miei_album/Pagine/Foto_Judo.html